GILI AIR ISLAND – Indonesia


avventura zaino in spalla, indonesia / martedì, gennaio 9th, 2018


In queste fredde giornate piovose di inverno inoltrato, il ricordo che più mi riscalda il cuore è quello dell’isola Indonesiana di Gili Air. Le isole Gili sono un piccolo arcipelago di 3 isolette molto vicine alla più grande isola  di Lombok e all’isola madre di Bali. Ognuna ha le sue caratteristiche ma tutte e 3 hanno in comune il fatto di non ospitare mezzi di trasporto a motore lungo le loro strade rigorosamente sterrate. Noi siamo stati su Gili Air , a detta degli esperti la più selvatica delle 3…non avendo visto le altre 2 non posso esprimere un giudizio in merito quindi mi limiterò a parlarvi di lei.


L’isola si raggiunge con un brevissimo viaggio in barca da Lombok …un viaggio “ no Alpitour?Ahiahiai”…ma nonostante la distanza sia così breve sono tanto diverse quanto il giorno e la notte.


Alla trafficata Lombok , Gili Air risponde  ostentando quasi il suo mood sonnacchioso. Non appena poggerete piede sul suo suolo…no, un attimo, non voglio farvi cogliere impreparati. La prima cosa che toccherete non sarà il suo morbido suolo ma le sue calde acque perché le piccole imbarcazioni vi faranno scendere direttamente sul bagnasciuga, non esiste un vero e proprio porto, quasi a mettere subito le cose in chiaro: qui comandano la natura e i suoi ritmi e voi ospiti graditi ma non invitati non potete che adeguarvi subito.


In ogni caso, appena giunti sull’isola vi accorgerete in un istante che qui regna la quiete, l’onnipresente rumore dei motori delle auto o delle moto è un ricordo lontano. E’ possibile girare questa minuscola isola con le bici che potrete noleggiare, con i carretti trainati dai cavalli o semplicemente con una buona mezz’oretta di camminata costa costa. Le strade sono assolutamente e rigorosamente sterrate e c’è un’altra cosa che noterete quasi subito: cavalli ovunque ma nessun segno puzzolente del loro passaggio. Gli isolani amano talmente la loro isola che hanno escogitato un marchingegno pazzesco che raccoglie le defecazioni di questi “graziosi” animali prima che cadano in terra…lo so, non è proprio un argomento poetico ma io l’ho trovato davvero ingegnoso. L’atmosfera è molto rilassata e un pò, passatemi il termine, frickettona , è frequentata da molti giovani ma anche da famiglie un pò più attempate tipo noi.l’attività principale è quella dello snorkeling e della subacquea , seguite a ruota dall’ozio più spudorato.


Noi avevamo prenotato on line un ostello ( ricordate che vi avevo raccontato del madornale errore fatto nella nostra vacanza in Indonesia dove avevamo deciso di mettere da parte una parte dell’improvvisazione…QUI ) che abbiamo ovviamente abbandonato dopo la prima notte.Nel nostro tour sul carretto dell’isola ,infatti, abbiamo trovato un posto meraviglioso a ridosso della spiaggia che si chiama “Sapari’s”, dove , dopo una breve contrattazione, abbiamo strappato un prezzo quasi vergognoso per una stanzetta affacciata da un lato sulla piscina e dall’altro sulla spiaggia. Sull’isola troverete diversi locali per mangiare adatti a  tutte le tasche e a tutti i gusti. Il mare è di un limpido azzurro che catturerà il vostro sguardo e non lo lascerà nemmeno quando sarete tornati a casa.


Avrete la meravigliosa opportunità di fare il bagno on le tartarugone in mare aperto,con una breve gita in barchetta vi porteranno dove questi enormi carapaci vivono indisturbati upersino dalla vostra presenza.


La vita qui trascorre molto rilassata e il momento clou della giornata è senza dubbio il tramonto. abbiamo assistito ai tramonti mozzafiato più sconvolgenti che io abbia mai visto. Loro seguono una sorta di rito nella quale vi troverete coinvolti vostro malgrado . Quando il giorno volge al termine , poco prima che  il sole si metta da parte per fare posto alla luna , dispongono sulla soffice spiaggia delle morbide sedute tutte rivolte verso il mare , in direzione del luogo dove il sole piano piano sparisce dietro la vicina isola di Bali colorando il cielo di mille sfumature.


Le candele sulla sabbia, la musica rilassante, i cocktails di frutta fresca riempiono il cuore e l’anima. Credo che questo spettacolo valga il viaggio e la gastroenterite che mi ha tenuta a letto per 5 giorni…attenzione all’insalata !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *