IL CIBO IN THAILANDIA


cibo, thailandia / venerdì, dicembre 15th, 2017

Parlando di cibo, dopo tanti anni di Oriente, sono giunta alle seguenti conclusioni (…si, oggi parto dalle conclusioni) :

  • il cibo di strada, che qui è il più diffuso in assoluto, è senza ombra di dubbio il più buono e il più autentico;
  • il cibo orientale non è riso alla cantonese o involtini primavera…o meglio, troverete anche quelli ma probabilmente non li riconoscerete perché il sapore è sicuramente diverso da quello che siete abituati a mangiare in Italia;
  • i tuttologi dei viaggi vi diranno di non assumere bevande contenenti ghiaccio…bhe scoprirete presto che è impossibile perché i frullati di frutta (fruit shake) sono irresistibili e se oserete chiederli senza ghiaccio faranno finta di non capire;
  • gli insetti li mangiano solo quelli che vogliono fare i fighi o i popoli delle foreste quindi a meno che non vi sentiate abbastanza fighi limitatevi a osservare le bancarelle di bacarozzi appostati nei luoghi più turistici;
  • i vegetariani si troveranno a loro agio perché qui troveranno il paradiso dei verdurieri;
  • non chiedete cosa galleggia nelle zuppe, mandate giù senza seghe mentali…Chri dice che è tutto buonissimo…


Queste sono le mie conclusioni ma anche il nostro punto di partenza in questo viaggio all’interno della cucina thailandese , un argomento talmente vasto da rischiare di perdersi quindi vi racconterò di alcuni dei piatti più buoni e il più succulento è probabilmente il piatto cardine di questa cucina:

il PAD THAI

Lo troverete scritto in modi diversi ma si tratta comunque di un piatto a base di noodles (spaghetti o tagliatelle di riso) condite , anzi, “saltate” con verdure, carne o pesce.Ciò che lo contraddistingue da un semplice piatto di noodles è la salsa che viene usata per condirlo che è composta da succo di tamarindo, salsa di pesce, zucchero di palma, acqua e sale. (GUARDATE COME SI FA)  Parlando di PadThai non vorrei fare pubblicità occulta quindi la faccio esplicita e voglio consigliare un localino a Bangkok che si trova proprio accanto alla stazione dei treni di Hua Lampong che si chiama 511Cafè  (GUARDATE CHE CARINO).Oltre a fare il miglior PadThai della Thailandia (esagero? vabbè, provate…) , vi faranno sentire a casa.
Un altro piatto immancabile nei menù thai è il Khao Phat (fried rice per i farang )ovvero il riso fritto con verdure e carne o pesce, il tutto saltato nel wok con uova, cipolla, aglio e chi più ne ha più ne metta.Il riso usato è della qualità jasmine, lievemente profumato , e i piatti vengono sempre decorati con fette di cetriolo.

Il più gustoso dei piatti a base di riso è , probabilmente il Mango Sticky Rice , un riso cotto e condito con il latte di cocco e “farcito” con fette di mango.Il riso “sticky”, appiccicoso, e la dolcezza del frutto che lo accompagna potrebbe far pensare a un dolce ma in oriente non hanno la classica distinzione delle portate come le abbiamo noi.


Troverete moltissime zuppe, la più famosa è probabilmente la Tom Kha Kai , una zuppa con latte di cocco, pollo e una spezia simile allo zenzero ,il lemon grass. Si tratta di un condimento molto usato in Oriente che riscuote pareri contrastanti in quanto, in base a come viene utilizzata può rischiare di ricordare il sapore del detersivo.



Tra i cibi da strada …e da spiaggia… potrete assaporare diversi tipi di spiedini di carne o pesce che qui vengono chiamati satay .Vengono cotti direttamente sul fuoco e conditi  a piacere ma soprattutto potrete comprarne anche solo uno per tipo. Spesso  in spiaggia , vicino ai satay , non potrete farvi scappare l’occasione di mangiare una bella pannocchia che vi verrà servita su un lungo stecco di legno a mò di gelato…’na bontà che proverete a emulare una volta giunti a casa, del resto è solo una pannocchia “che ce vò”…fallirete, fatevelo dire da chi ci ha provato almeno un migliaio di volte! ISTRUZIONI PRATICHE QUI


Da buona vegetariana non posso non fare un accenno al più buono ( a mio modesto parere) dei piatti di verdure thailandesi: il Morning Glory. Il gusto è simile a quello degli spinaci e l’aspetto…bho, non saprei a cosa paragonarlo, forse ai gambi degli asparagi. Ovviamente fritto…


E la frutta?? Beh, tutto quello che potete immaginare qui lo troverete e anche qualcosa che non osereste mai immaginare come , ad esempio, il Duriam. Qua le opinioni si spaccano perché pare che ,a dispetto della puzza che emana , un misto tra cipolla e aglio, il gusto dovrebbe essere senza eguali…purtroppo non posso dire la mia perché non ho mai avuto l’ardire di provarlo. Ma posso senz’altro esprimere il mio apprezzamento per mango (dolcissimo), papaya ( che qui usano per preparare un piatto talmente piccante che riescono a mangiare solo loro), cocco ( lo usano più che altro per cucinare o frullato da bere) e il meno noto dragon  fruit, un frutto molto dolce con una buccia esterna dal vivace color fucsia e una polpa interna bianca o rossa a puntini neri molto dolce…attenti a quelli con la polpa rossa perché vi faranno fare la pipì dello stesso colore.

img_9866-1

 

Vi ho dato un minuscolo assaggio di quella che è la cucina thai ma voglio lasciarvi ancora qualche curiosità:

  • non vi aspettate di mangiare con le bacchette , se volete potete richiederle nei ristoranti , in Inglese si chiamano chopstick .I Thailandesi usano forchetta e cucchiaio…no, non mi sono dimenticata il coltello, quello lo usano solo per preparare in quanto nei piatti che vi daranno la carne sarà già a pezzetti;
  • lasciatevi affascinare dai banchetti che preparano da mangiare in strada perché potreste scoprire che per fare una crepe sbattono l’impasto come se li avesse offesi (GUARDATE QUA) e che il gelato si prepara al momento senza congelatore (GUARDATE QUA);
  • scoprirete che basta una grande padella e un grande fuoco per cucinare un piatto elaborato


…e poi, visto che odori e sapori non si possono sentire attraverso un computer…provare per credere!

 

STAY TUNED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *