ORGANIZZARE UN VIAGGIO …ATTO I


avventura zaino in spalla, Cambogia, thailandia, vietnam / domenica, gennaio 7th, 2018

 

Diverse volte mi sono sentita chiedere come organizzo i nostri viaggi . Potrei salire in cattedra e pontificare sull’organizzazione perfetta di un viaggio zaino in spalla on the road ma…mentirei sapendo di mentire. Non ho mai seguito uno schema preciso, non ho mai stilato e spuntato liste ( o meglio, ci ho provato diverse volte ma ho sempre abbandonato a metà…), non mi sono mai affidata ai guru blogghisti di viaggi (ogni tanto forse avrei fatto meglio a farlo). In realtà seguo ogni volta un’ispirazione diversa ma soprattutto mi affido molto a quello che il fato in quel momento mi offre, sia esso un volo a costo appetitoso,  oppure un articolo  o servizio televisivo su qualche luogo che attira la mia attenzione , o ancora motivi sentimentali (come quest’anno che torneremo in Vietnam per la terza volta). Spesso capita che intorno a Dicembre /Gennaio, quando la nostalgia dell’Oriente inizia a farsi pressante, comincio il mio costante pellegrinaggio su Skyscanner in cerca di tutte le combinazioni possibili e immaginabili ( anche inimmaginabili) di voli in direzione Asia. Nel momento in cui trovo una combinazione soddisfacente inizio il mio film , parte la programmazione con Lonely Planet alla mano e computer in continuo movimento tra blog, racconti di viaggi e informazioni turistiche ufficiali sui siti dei luoghi oggetto del desiderio. Questo è lo scheletro sul quale prende forma il nostro viaggio, anzi QUI INIZIA  IL NOSTRO VIAGGIO PERCHE’ INIZIARE A PROGRAMMARLO E’ UN PO’ COME ESSERE GIA’ LA’.

 

Ci sono , però, alcuni punti fermi dai quali non ci scostiamo mai. In primo luogo il viaggio deve accontentare tutti quindi prevediamo sempre una prima parte del viaggio più “culturale” , dove ci concentriamo sulla visita di città, siti storici, musei, parchi ( ne ho parlato in alcuni articoli ad esempio QUI). In genere scegliamo le tappe  prima di partire per impostare un’idea di tragitto che abbia una logica , ma non escludiamo deviazioni o modifiche strada facendo (l’improvvisazione è una fedele compagna!).  Il secondo inamovibile pilastro dei nostri viaggi è il mare, la seconda parte del viaggio è sempre dedicata al mare e anche in questo caso scegliamo la zona prima di partire ma se una volta giunto il momento di spostarci le previsioni del tempo fossero avverse….cambioooo!!!! L’ultima tappa della vacanza è, in genere, la grossa città dalla quale lasciamo l’Oriente per il rientro in patria e nella quale ci concediamo un pò di shopping.

 

Ma facciamo un esempio pratico. Quest’estate vorremmo tornare in Vietnam quindi abbiamo già la meta in testa e quello è il punto di partenza . Da qualche giorno ho iniziato a cercare combinazioni di voli che ci permettano di risparmiare il più possibile. Dopo un migliaio di simulazioni , la combinazione più vantaggiosa parrebbe essere un volo su Bangkok in Thailandia e un volo low cost da Bangkok a  Hanoi in Vietnam.

 

Cosa mi piace di questa combinazione?

Innanzitutto il prezzo, dal momento che siamo in 4 restare sotto i 500€ è fondamentale. L’oriario di partenza sia in andata che in ritorno è perfetta perché partire da Milano la sera tardi vuol dire dormire per buona parte del viaggio; lo scalo a Muscat è breve, solo 2 ore , quindi da il tempo di cambiare volo senza bighellonare per l’aeroporto allo sfinimento; l’orario del volo di ritorno è altrettanto buono perché dovendo essere in aeroporto 2 ore prima della partenza, il volo è sufficientemente tardi da permettere di arrivare con i mezzi pubblici che alle 6 del mattino sono già disponibili…direi che ha un sacco di lati positivi questa combinazione( N.B. Ricordatevi che il prezzo che vedete spesso non è quello finale, dovrete aggiungere qualche decina di euro a tratta in base al circuito della carta bancaria che userete per pagare!!!).

Ora siamo in cerca del volo  per Hanoi. Qui parliamo di un volo molto breve e in Asia operano diverse compagnie low cost tra le quali scegliere.Il costo si aggira sui 40/50€.

In questo viaggio non vorremmo prendere troppi voli quindi continueremo il resto della transumanza via terra e da Hanoi ci sposteremo in treno con almeno 2 o 3 tappe fino a Ho Chi Minh nel sud del Vietnam esaurendo la parte culturale del viaggio ( vi ricordate l’articolo sui mezzi di trasporto? Lo trovate QUI). La parte “ignorante” vorremmo passarla su un’isola della Cambogia che si chiama Koh Rong…non resta che capire come arrivarci.

Qui termina l’atto primo , vi aggiornerò strada facendo…

…STAY TUNED…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *